-->

1-2 ottobre 2016: Corri sull'orma del ghiacciaio.

L’orma dell’antico ghiacciaio Balteo, che circa mezzo milione di fa ha segnato la pianura eporediese formando l’Anfiteatro Morenico di Ivrea, è il terreno di gara della settima edizione del Morenic Trail, lunghissima gara di 109 km che sempre più si sta affermando come vera festa di fine stagione per tutti gli ultra runner italiani e europei. Quest'anno però anche l'aspetto agonistico sarà di grande importanza. Il Morenic ha infatti ricevuto il prestigioso riconoscimente di essere la tappa finale delle Skyrunner Italy Series per la categoria Ultra.

La partecipazione al Morenic può avvenire in forma singola a coppie o in staffette da 4, 3 e 2 persone, anche miste. Nel caso delle staffette, le quattro frazioni del Morenic, che percorre il tracciato dell’Alta Via dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea, variano tra i 20 e i 35 km, con dislivelli compresi tra 300 e 800 m, per un totale di 109 km e 2280 m di dislivello positivo. Prese singolarmente le frazioni non presentano difficoltà tecniche eccessive e sono di lunghezza accessibile ad un vasto numero di corridori, anche di livello amatoriale.

Partenza fissata alle ore 9 di sabato 1 ottobre a Andrate all’inizio della Serra d’Ivrea. Luoghi di passaggio testimone delle staffette al Lago di Bertignano a Viverone, al Ponte della Dora Baltea nei pressi di Villareggia e al Ponte Preti a Strambinello. Arrivi a Brosso previsti tra le 17 di sabato fino alle 9 di domenica. Premiazioni alle 10 a Brosso con prodotti dell’artigianato tradizionale del territorio morenico quali le Terre Rosse di Castellamonte, i vini bianchi di Erbaluce, i dolci morenici, …

Come ormai da tradizione gli arrivi dei concorrenti saranno accompagnati per tutta la notte dalla Morenic Parade, la notte bianca di Brosso a base di musica, danze e buona cucina.

amphitheater logo

Morenic Faces (Photo credit to Giuliano Berti)